fbpx

Protezione da scariche atmosferiche e messa a terra impianti. Modifiche al D.P.R. 462/2001!

 

Protezione da scariche atmosferiche e messa a terra impianti. Modifiche al D.P.R. 462/2001!
Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 30 dicembre 2019, n. 162 (G.U. n. 305 del 31/12/2019), sono state introdotte alcune modifiche al D.P.R. 462/2001 (“Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi”). Le modifiche, introdotte dall’art. 36 del Decreto Legge e che di fatto hanno inserito l’art. 7-bis al D.P.R. 4626/01, sono di seguito riassunte:

  1. obbligo di predisposizione, da parte dell’INAIL, di un sistema informatico per la raccolta dei dati relative alle verifiche di cui al DPR 462/01. Tale sistema dovrà essere utilizzato dai datori di lavoro per trasmettere il nominativo dell’organismo a cui ha affidato la verifica;
  2. Gli organismi incaricati della verifica verseranno una percentuale del 5% all’INAIL sulla tariffa prevista per le verifiche effettuate;
  3. Il tariffario delle verifiche è quello individuato dal decreto del presidente dell’ISPESL 7 luglio 2005 (G.U. n. 165 del 18 luglio 2005).

Infine, si segnala che il Decreto-Legge 30 dicembre 2019, n. 162 è entrato in vigore immediatamente dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, quindi il 31 dicembre 2019, ma i suoi effetti sono provvisori dal momento che “decadono” se il Parlamento non li converte in legge entro 60 giorni dalla loro pubblicazione.

In attesa di sviluppi, per qualsiasi ulteriore informazione siamo a disposizione. Qui sotto trovate ai link i testi dei provvedimenti.

Testo del decreto legge n. 162

Testo del decreto presidente ISPESL - Tariffario