fbpx

D.L. "Cura Italia" - proroghe per gli adempimenti in materia ambientale

Print Friendly, PDF & Email

Decreto Cura Italia

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.70 del 17/03/2020 il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18, cosiddetto “Cura Italia” recante le “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Il provvedimento, che è in vigore dal 17/03/2020, prevede anche delle proroghe per quanto riguarda le imminenti scadenze ambientali:

Estende fino al 15 giugno 2020 la validità di tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020 (art. 103);

Proroga al 30 giugno 2020 i seguenti termini relativi a comunicazioni sui rifiuti (art. 113):

  • la presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) di cui all'articolo 6, comma 2, della legge 25 gennaio 1994, n. 70;
  • la presentazione annuale dei dati relativi all'immissione sul mercato (anno 2019) di pile e accumulatori, nonché dei dati relativi alla raccolta e riciclaggio degli stessi di cui all’art. 15, comma 3, del D.Lgs 20 novembre 2008, n. 188;
  • la comunicazione relativa ai Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), trattati nell'anno 2019 di cui all’art. 33, comma 2, del D. Lgs 14 marzo 2014, n. 49;
  • il versamento del diritto annuale di iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali di cui all'articolo 24, comma 4, del decreto 3 giugno 2014, n. 120.

Si precisa, infine, che trattandosi di Decreto Legge dovrà essere convertito in legge entro 60 gg e pertanto quanto indicato potrebbe subire modifiche in sede di conversione.