Privacy, 10 pratiche per migliorare il proprio business

Print Friendly, PDF & Email

Una delle modalità per rendere più efficiente l'organizzazione della propria azienda è sicuramente quella di adottare delle semplici misure che proteggano i dati personali, per due principali motivazioni: ridurre i potenziali rischi a cui l'impresa si espone sul mercato e rappresentare un vantaggio competitivo. Alla luce di questo,l'Autorità ha predisposto una breve guida -"La privacy dalla parte dell'impresa - Dieci pratiche aziendali per migliorare il proprio business".

Il Garante per la privacy ha individuato10 "buone pratiche", allo scopo di supportare le aziende nella valorizzazione del proprio patrimonio dati, in modo tale da migliorare l'immagine dell'impresa (attenta alla responsabilità sociale) e la sua capacità di business. In questo modo la privacy si trasforma da costo a risorsa. Va da sè l'aumento della fiducia di utenti e consumatori nella serietà e affidabilità dell'attore economico.

La guida, suddivisa in 10 capitoli, offre dei consigli pratici per utilizzare e proteggere i dati personali trattati (es. selezione del personale, uso delle nuove tecnologie, trasparenza delle informazioni, misure di sicurezza adottate), ma anche i riferimenti alle principali modalità semplificate che l'Autorità ha predisposto per alcune tipologie di aziende.

La guida (clicca su leggi tutto)

Leggi tutto

Lo stress lavorativo: cos’è e come fare

Print Friendly, PDF & Email

Spesso, quando ci si confronta con gli altri ci salutiamo e ci chiediamo come va! Alle volte ci sentiamo rispondere “Sono stressato, non ne posso più!”. Quando invece parliamo di stress lavorativo dobbiamo sapere che il significato è un po’ diverso. Proviamo a comprenderlo.

Cosa vuol dire stress lavorativo

In primo luogo lo stress lavorativo non è una malattia e può essere causato da diversi fattori che vanno esplorati a livello organizzativo ed individuale. Lo stress dovuto al lavoro può essere definito come un insieme di reazioni fisiche ed emotive dannose che si manifesta quando le richieste poste dal lavoro non sono commisurate alla capacità, risorse o esigenze del lavoratore. Lo stress connesso al lavoro può inoltre influire negativamente sulle condizioni di salute e provocare persino infortuni.

Leggi tutto

Il Garante scrive a WhatsApp: come utilizzate i dati degli utenti italiani?

Print Friendly, PDF & Email
Il Garante per la privacy ha chiesto alla società californiana che fornisce WhatsApp di comunicare ogni informazione utile per valutare il rispetto della privacy degli utenti italiani. L'intervento dell'Autorità trae origine dagli esiti di un recente rapporto dei Garanti per la privacy canadesi e olandesi dal quale sono emerse alcune caratteristiche nel funzionamento dell'applicazione sviluppata dalla società che potrebbero comportare implicazioni e rischi specifici per la protezione dei dati personali degli utenti.

 

Questi ultimi, infatti, per poter usufruire del servizio di messaggistica, devono consentire che l'applicazione acceda alla rubrica dei contatti presente sul proprio smartphone o sul proprio tablet e cioè a dati personali di soggetti terzi, anche però di coloro che non hanno scaricato l'applicazione e non utilizzano quindi il servizio.

Leggi tutto