Aggiornamento obbligatorio della formazione sulla sicurezza

Print Friendly, PDF & Email

6 ore di aggiornamento entro l'11 gennaio per lavoratori, preposti, dirigenti e datori di lavoro/RSPP a cui era stata riconosciuta la formazione pregressa da completarsi entro l'11 gennaio 2017.

Sono trascorsi ormai 5 anni dall'entrata in vigore dell'Accordo Stato Regioni, il 21 dicembre del 2011.

Per coloro che avevano frequentato corsi di formazione riconosciuta prima di gennaio 2012, e che quindi in questi anni sono stati esentati dai corsi di formazione Accordo Stato Regione, la scadenza entro cui provvedere all' aggiornamento era: l'11 gennaio 2017 (art. 11 ASR)

In particolare,

  • è previsto un aggiornamento della durata di 6 ore per lavoratori, preposti e dirigenti con formazione già effettuata prima del 11/01/2012 ( comprovata dal datore di lavoro e fatta nel rispetto nelle norme vigenti precedentemente all’Accordo)
  • è previsto un aggiornamento della durata di 6, 10 o 14 ore (a seconda del codice ATECO di attività dell’azienda) per Datori di Lavoro che rivestono la funzione di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) che abbiano effettuato una formazione (conforme al DM 16/01/1997) documentata successivamente al 01/01/1997.

Ai link sotto riportati si possono visionare e scaricare le tabelle che riportano le scadenze della formazione (base e aggiornamento) per ciascuno dei soggetti coinvolti: lavoratori, preposti, dirigenti e datori di lavoro/RSPP.

Tabella scadenze lavoratori

Tabella scadenze datori di lavoro/RSPP

Tabella scadenze preposti

Tabella scadenze dirigenti

Novità 2017: Synergica Srl è in grado di erogare I corsi di formazione anche in modalità e-learning nei casi previsti dalla normativa. Richiedeteci maggiori informazioni!

Nella sezione corsi del nostro sito si possono scaricare i calendari e i moduli d’iscrizione ai ns. corsi di formazione che eroghiamo nelle aule didattiche di Trieste, Udine, Monfalcone (GO), Gemona del Friuli (UD), ricordando che da gennaio 2017 saremo attivi anche a San Giorgio di Nogaro (UD).

Sconti per più iscritti: nel caso di iscrizione di più partecipanti con lo stesso modulo viene effettuata una riduzione del 10% sul secondo iscritto, del 20% sul terzo iscritto, del 30% sul quarto, del 40% sul quinto e del 50% dal sesto iscritto in poi. Il calcolo può essere facilmente verificato sul nostro sito internet cliccando qui: calcolo scontistica per più partecipanti

Rimaniamo altresì a disposizione per creare un pacchetto corsi personalizzato in base alle vs. specifiche esigenze, con la possibilità di erogare i corsi presso la vs. sede aziendale.

Per maggiori informazioni e per iscrizione ai corsi contattateci ai seguenti recapiti:

Synergica s.r.l. dott.ssa Beatrice Bassanese
tel. 040.43833 – 0432. 1740149 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Regolamento Europeo Privacy: cosa cambierà?

Print Friendly, PDF & Email

Il Garante Europeo per la Privacy, intervenuto in collegamento da Bruxelles al Privacy Day Forum, ha fornito gli ultimi aggiornamenti in tempo reale sul Regolamento Europeo, che – a quanto dallo stesso riferito – dovrebbe finalmente trovare la sua versione definitiva tra il dicembre di quest’anno ed il gennaio del prossimo. Ancora molti i dubbi, ma ciò che il Garante riferisce come certo è che la normativa europea mirerà a tutelare in maniera importante i dati e, in particolare, il loro trasferimento all’Estero.

Leggi tutto

Obblighi di indicazione degli allergeni per le attività della ristorazione

Print Friendly, PDF & Email

In Europa sono moltissime le persone che soffrono di allergie o intolleranze alimentari. Studi europei stimano una percentuale di reazioni avverse al cibo intorno al 7,5% nei bambini e al 2% negli adulti.

Il problema è stato già affrontato dall'Unione Europea con il Regolamento UE 1169/2011, che ha obbligato l'indicazione degli allergeni negli elenchi degli ingredienti dei prodotti alimentari posti in vendita. Tuttavia vi era ancora una certa flessibilità di applicazione per quanto riguardava le attività della somministrazione (ristoranti, bar...) in quanto il regolamento lasciava libertà agli stati membri di gestire questo aspetto.

Leggi tutto

Altri articoli...